2.1 Respiro e consapevolezza

Prendi consapevolezza del tuo respiro: appoggia una mano sullo sterno e una fra l’ombelico e il diaframma respiratorio.

Ascolta il respiro e il movimento delle mani:

  • se si muove di più la mano appoggiata sullo sterno, il diaframma non è libero (respirazione alta o corta, frequente in situazioni di ansia e stress) e ne consegue una scarsa ossigenazione delle cellule del corpo;
  • se si muove di più la mano inferiore, hai una buona respirazione addominale.
  • Questo è l’inizio per comprendere come respiri!
  • Usa sempre le mani fino a che non sentirai bene che cosa stai muovendo.